UN INIZIO DIFFICILE

Come sempre la CdM parte dalle regioni scandinave, prima in quel di Ruka Kuusamo poi a Lillehammer, primi termometri e primi confronti della preparazione delle varie squadre nazionali.
E purtroppo il bilancio delle indicazioni pervenute, in riferimento al nostro gruppo, non lo si può definire particolarmente positivo, a parte alcune sporadiche prestazioni.
Nel dettaglio, Francesco ha dimostrato un graduale miglioramento nel corso delle 5 gare svoltesi, ma diremmo sicuramente al di sotto delle aspettative.

Tante sono le cose che sono cambiate e che quindi probabilmente hanno bisogno di essere messe a punto: materiali, collaboratori, preparazione. Quest'ultima ha previsto un aumento importante del numero di ore, per garantire una maggior costanza di prestazioni nel tempo, oltre ad un aumento della forza che forse necessità di un periodo di assimilazione e di adeguamento muscolare. Da non dimenticare anche lo straordinario stato di forma degli atleti scandinavi, dovuto in parte alle ottime condizioni di innevamento che quest'anno hanno permesso a questi ultimi di iniziare a gareggiare prestissimo con gli sci ai piedi.
Le previsioni meteo poi e la conseguente conferma dei prossimi appuntamenti di CdM non danno particolari garanzie e quindi bisogna rimandare le valutazioni almeno alle prossime gare, a partire da Davos, se non alla fine del Tour de Ski, l'8 di gennaio, per capire se le considerazioni appena esposte hanno la logica che immaginiamo e speriamo.

Ma intanto non manchiamo di sostenere i nostri ragazzi sempre e comunque, convinti che l'importante lavoro svolto e la dedizione profusa porterà i giusti risultati a cui noi, ma soprattutto loro, aspirano.


"Un inizio un po' sotto tono non mi ha permesso di uscire soddisfatto come l'anno scorso dai primi due weekend di gare in scandinavia. Comunque qualche segnale positivo c'è stato soprattutto a Lillehammer, dove dopo non aver brillato nella qualifica della sprint, ho avuto buone sensazioni sia dalla 10 Km TL a cronometro che dalla 15 inseguimento della domenica. Reputo infatti quest'ultima gara particolarmente importante in quanto mi ha permesso di fare 15 Km con ritmi decisamente alti che dovrebbero aiutarmi a sbloccare questa sensazione di motore pronto ma ancora in fase di rodaggio. Quindi con la condizione in crescita questo fine settimana saremo a Davos, io per la 30 Km di sabato a cronometro in Tecnica Libera, mentre per la sprint di domenica sia Greta che Chicco, che lo ha visto più volte sul podio. Seguiteci! A presto"


 


e-max.it: your social media marketing partner
fifrdejanoptruessv
  • Francesco De Fabiani - Muonio - 2021/2022 • ©TheDailySkier

    DE FABIANI READY ON THE LAUNCH PAD

    Defast will take to the track next weekend

    Read More
  • Francesco De Fabiani - Gressoney Saint-Jean - 2021/2022 • ©Modica/Nordic Focus

    MARKUS CRAMER AND RUSSIA IN THE PLANS OF DEFAST

    At the base of the decision taken by

    Read More
  • Francesco De Fabiani - Val di Fiemme - 2020/2021 • ©GaiaPanozzo

    DE FABIANI WRAPS UP THE SEASON THINKING ABOUT 2022

    The curtain falls on a difficult but still

    Read More
  • Francesco De Fabiani - Oberstdorf - 2020/2021 • ©Modica/Nordic Focus

    THE WORLD CHAMPIONSHIPS COME TO AN EARLY END FOR DE FABIANI

    Francesco De Fabiani and the entire Italian expedition

    Read More
  • Francesco De Fabiani - Oberstdorf - 2020/2021 • ©Daily Skier

    POKER OF WORLDS RACES FOR DEFAST

    Sprint, Team Sprint, Relay and 50 Km are

    Read More
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8

De Fabiani Logo Fontina
De Fabiani Logo Regione VDA
De Fabiani Logo Fontina
image
image
image
image
suunto logo
Esercito Italiano

image
image
image
image