Francesco De Fabiani - Muonio - 2021/2022 • ©TheDailySkier

Defast scenderà in pista il prossimo week-end in Finlandia per l’esordio di Coppa del Mondo 2021/2022, con grandi ambizioni come di consueto per il Tour de Ski e ovviamente per le Olimpiadi di Pechino.

Muonio, Finlandia – 24 Nov. 2021 • Lancette del count-down prossime allo zero per Francesco De Fabiani. L’alpino di Gressoney, in buone condizioni di forma, è ormai prossimo al consueto esordio in Coppa del Mondo, previsto in Scandinavia nell’ultimo week-end di novembre.

L’avvicinamento è stato decisamente buono, con allenamenti svolti all’interno dell’elitario “Gruppo Cramer” in compagnia del compagno di nazionale Federico Pellegrino. Gli ultimi test sono stati abbastanza confortanti, con risultati discreti ma non ancora eccezionali – forse a causa del numero di ore di carico «che sono state davvero molte e che sicuramente torneranno utili in stagione – dice Francesco – visto che gli appuntamenti inizieranno presto e si protrarranno sino a fine marzo 2022».

Gli allenamenti col gruppo dei russi è stato diverso, «soprattutto in termini di distribuzione dei carichi – aggiunge De Fabiani – abbiamo privilegiato infatti sedute di lunga dirata ad andatura più blanda rispetto al passato, facendo di fatto meno ore di “veloce”, puntando invece sui “medi sotto la soglia”, e facendo dei “veloci controllati”, cercando di non andare in sovrallenamento e di formare la cosiddetta “base”».

La forma è discreta: «nelle prime gare FIS ho faticato ma credo sia dovuto proprio alle ore di carico, già dai prossimi giorni dovrei sentirmi meglio perché stiamo iniziando a “scaricare”; due settimane fa, in Val Senales, ero tra i più in forma nei test».

Obiettivi di stagione saranno i soliti, con un’aggiunta importante: «Spero innanzitutto di partire bene in modo di avere anche morale, poi certamente il focus sarà sul Tour de Ski, diciamo che una Top 10 in classifica mi darebbe soddisfazione. Chiaro che la tappa di Lago di Tesero, la 15 Km in classico è la mia gara e vorrei finalmente provare a vincere dopo due secondi posti consecutivi. Poi – continua l’alpino – ci saranno i Giochi Olimpici a Pechino dove spero di fare bene nella 15 Km, puntando anche nelle gare a squadre, Team Sprint e staffetta, che mi piacciono molto. La 50 km sarà in pattinaggio, ma nonostante questo, spero di essere competitivo anche in quell’occasione».

A proposito di 50 Km, quella di Oslo sarà invece in classico e ancora una volta sarà uno degli obiettivi di Defast.

Si parte dunque venerdì 26 novembre a Ruka (Finlandia) con una Sprint in classico, imperativo qualificarsi alle fasi finali, poi sabato 27 novembre sarà la volta della 15 Km in classico. Chiusura della prima trasferta di Coppa del Mondo domenica 28 novembre con la 15 Km Pursuit in tecnica libera (si partirà con il format Gundersen tenendo conto dei distacchi della sola 15 Km in classico del sabato).

 

__________________________________
Ufficio Stampa di Francesco De Fabiani
Redatto da Paolo Mei
Tradotto da Nicolò Caneparo

e-max.it: your social media marketing partner

De Fabiani Logo Fontina
De Fabiani Logo Regione VDA
De Fabiani Logo Fontina
image
image
image
image
suunto logo
Esercito Italiano

image
image
image
image